Free Porn
Cover Wise Assicurazioni
23.7 C
New York
lunedì, Giugno 24, 2024

Buy now

coverwisecoverwisecoverwise

Fascino e impegno sociale, Indira Acosta e l’iniziativa “Donne per le donne”

Fascino, intraprendenza ma soprattutto impegno sociale. Sono le caratteristiche di Indira Acosta che la fanno spiccare. Lei è l’ideatrice dell’iniziativa “Donne per le donne”, un progetto che mette in primo piano la loro forza e la loro volontà.

Ciao Indira e benvenuta su Vmagazine.it. Anzitutto come è nata la tua passione per la moda?

“Grazie mille per l’opportunità, tutto è iniziato per caso, per gran parte della mia vita sono stata una più dedicata ai libri visto che studiavo giurisprudenza e la moda non era per niente dentro le mie priorità. Tutto è iniziato per caso grazie a qualche foto scattata in vacanza che ho iniziato a ricevere offerte di collaborazioni con i fotografi, da lì ho iniziato con le sfilate per poi passare all’organizzazione di diversi eventi di moda. Poi con il Covid-19 ho iniziato a ricevere diverse offerte di brand italiani per realizzare le collaborazioni da casa visto che eravamo in quarantena, non posso lamentarmi visto che per me è stato il vero punto di partenza, sempre grazie ai social. Oggi mi ritrovo a elaborare un corso di portamento che si chiama “Modelling a 360°” per l’accademia di Make-Up più importante del Piemonte, voglio dare una formazione partendo dalla mia esperienza nessuna accademia affronta certe situazioni che deve affrontare una modella alle prime armi ma non ve lo svelerò ancora. Credo che la moda si dovrebbe diversificare ancora e diventare più inclusiva visto che il mondo è talmente vario ed è giusto che più persone possibili si vendano specchiati un una pubblicità/sfilate/contenuti social, senza dimenticare il fatto che diventerebbe più redditizio per il Brand

Invece qual è stato il tuo percorso da fotomodella? 

“Ho iniziato con diverse collaborazioni con i fotografi, oggi posso dire con una grande soddisfazione che oggi i shooting che faccio hanno un senso commerciale e soprattutto collaboro con brand che rappresentano messaggi forti come l’ecosostenibilità, no cruelty sugli animali, associazioni antiviolenza sulle donne. Sono sempre onorata ogni volta che un Brand vuole rinnovare il contratto di collaborazione perché vuol dire che il lavoro e il contenuto piace. Vedremo ciò che ci riserva il futuro”.

Sei l’ideatrice di un’iniziativa chiamata “Donne per le donne” e questa è arrivata alla terza edizione. Ma di cosa si tratta e perché hai voluto crearla? 

“Tutto è iniziato con un piccolo shooting inclusivo a Piazza Castello nel 2022, l’anno successivo siamo cresciuti di più perché la manifestazione era già un po’ conosciuta in giro; questa cosa ci ha permesso di andare in varie Tv e Radio per parlare del nostro messaggio. Donne per le donne ha un messaggio molto chiaro: è vero che nella storia dell’umanità siamo state sempre vittime di violenza ma non siamo solo quello; siamo anche esempio di traguardi, di forza. Nel nostro gruppo abbiamo delle donne disabili, donne che sono state vittime di violenza, donne straniere come me che abbiamo dovuto reinventarci.. Vogliamo essere un messaggio di speranza e forza”.

Della data di Torino appunto cosa puoi dirci come è andata?

“Il Comune di Torino ci ha dato 400 metri di suolo pubblico per la nostra manifestazione, è stata un’emozione grandissima vedere come ogni anno cresce di più e soprattutto vedere come acquisisce credibilità davanti alle autorità, le ragazze, i brand e le associazioni. Anche quest’anno le telecamere di Sky ci hanno ripreso per darci l’opportunità di raccontare le nostre storie. Una grandissima soddisfazione”.

Hai circa 58000 followers su Instagram, quanto contano oggi i social per l’attività di fotomodella e quanto per iniziative come quella che ha creato?

“Direi proprio di si, commercialmente le aziende vogliono raggiungere più persone possibili.. Anche se ci sono tanti profili comprati o con followers comprati è molto facile capire quando un profilo è vero, tante ragazze mi chiedono qualche consiglio per lavorare con i Brand ma la prima cosa che dico è: Avere un profilo vero e con un senso, followers veri contano ma fino a un certo punto visto che devi avere un profilo che sia in linea con il target del brand, purtroppo questo fattore non è sempre preso in considerazione dalle ragazze”.

A tuo parere quanta discriminazione c’è ancora oggi nei confronti delle donne?

“Più che discriminazione ci sono ancora certe situazioni in cui la donna viene molestata ancora ma non è considerato come molestia, entra dentro la normalità. Le donne non dovremmo sentirci più fragili quando usciamo dal lavoro anche tardi.. Avere la fretta di entrare in macchina o prendere i mezzi per paura che possa succedere qualcosa. Per fortuna ogni anno le voci delle donne si fanno sentire di più, ciò che ci indica che siamo sulla giusta strada”.

Al progetto “Donne per le donne” c’è stato anche l’interesse da parte della politica o delle istituzioni’? Vi hanno supportato o si sono avvicinate in qualche modo?

Quest’anno abbiamo ricevuto il supporto di varie associazioni insieme alla presenza della Regione Piemonte con il Comitato Regionale per i diritti umani e dei Consiglieri del Comune di Torino. Ci tengo a menzionare il nome delle associazioni che aiutano gratuitamente a tante persone: Associazione nazionale antiviolenza Scarpetta Rossa; Associazione Venezuela in Piemonte; Associazione Mana che supporta le donne disabili; Associazione nazionale antiviolenza Crisalide; Torino Citta x le Donne; Viva Venezuela in Italia e ASOLAE Associazione Latinoamericani in Europa”.

Quali sono i tuoi obiettivi futuri e in generale a cosa aspiri?

“In primis finire l’elaborazione del corso di portamento, voglio formare le ragazze nel modo più completo possibile. Aspiro ad un’agenzia di moda inclusiva dove si formeranno modelle/fotomodelle poliedriche e versatili. Continuare i lavori con i Brand che è sempre una soddisfazione, devo valutare l’offerta di creare Donne per le Donne 2024 (Edizione estiva). Ma è più che sicuro che nel 2025 ci aspetterà con tantissime soddisfazioni e crescita”.

Credits photo:

@massimo_albanese_ph @steu.jgp @albertoarollo_ @_giadaterranova.mua_

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
3,913FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles