Cover Wise Assicurazioni
18.9 C
New York
martedì, Maggio 21, 2024

Buy now

coverwisecoverwisecoverwise

Alla ricerca delle radici del male, film che scavano nella mente del killer

Intervista al regista Daniele Santamaria Maurizio:

Daniele Santamaria Maurizio è un regista che fa di ogni fotogramma delle sue pellicole un’opera d’arte. Il suo modo di riprendere, sorprendente nella cura minuziosa dei particolari, rappresenta una profonda esperienza nel lato oscuro del reale che assume una valenza catartica per lo spettatore.

Santamaria, quando è nato in lei l’amore verso il cinema e soprattutto chi è stata la sua fonte di ispirazione massima?

“L’amore verso il cinema è sempre stato innato nella mia persona, ma esplose letteralmente quando Enzo De Pasquale, regista RAI, nel 1987 durante le riprese de ‘La notte del mito’ mi propose di rivestire la qualifica di assistente alla regia”.

I suoi film, come “Liberaci dal male’’ e “Lati oscuri’’ parlano di vicende umane legate al mondo del male. Cosa la porta a basare i suoi lavori su questo tema così importante ed attuale?

“La Trilogia del Male composta dal primo capitolo ‘Lati Oscuri’ – secondo capitolo ‘Liberaci dal Male’ – terzo capitolo ‘Romanzo di un Mostro’, è stata scritta interamente da me e prodotta da Manuel Kerry per Human Film International e abbraccia il genere filmico noir che per precisa scelta abbiamo condiviso. I temi sociali trattati rappresentano la mia sfida personale a raccontare vicende di vita vissuta attraverso la macchina da presa con gli intrecci narrativi che pervadono la mia libera ispirazione autoriale”.

Oltre che regista lei è l’autore di una prossima trilogia che ricalca le tristi vicende connesse al cosiddetto “mostro di Firenze”. Lei pensa che questa storia abbia ancora, mi permetta di citare un suo film, “lati oscuri” da risolvere?

“’Romanzo di un Mostro’ nasce dall’idea di non percorrere volutamente una vicenda giudiziaria ancora non del tutto definita. Ho preferito sposare l’idea di ricostruire la mentalità deviata di un uomo durante le sue fasi di vita a seguito di un preciso trauma visivo di cui ipotizzo la causa scatenante che determinerà la trasformazione di un fanciullo in un futuro serial killer”.

Attualmente sta preparando qualche nuovo film?

“Manuel Kerry e Human Film International, che ringrazio doverosamente anche attraverso le pagine di questa testata on line, hanno condiviso di dar corso ad un’idea partorita unitamente alla dottoressa Maddelisa Polizzi con la quale abbiamo lavorato sul set di ‘Romanzo di un Mostro’ e che ha determinato in noi la ferma convinzione che il secondo capitolo della Trilogia ‘E liberaci dal male’ potesse essere girato in versione serie cinematografica e su questo stiamo lavorando per portare a compimento di 6/8 episodi. Mentre per il prossimo autunno, sempre di quest’anno, sulla nostra tabella di marcia è prevista la pre- produzione e le successive riprese del film di tipo lungometraggio per il cinema ‘Noi adolescenti perverse (lo scandalo dei Parioli-la Genesi)’ di cui sono autore del soggetto e del trattamento, mentre la sceneggiatura è stata condivisa nello script da Beatrice Campagna e Luca Nicolai”.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
3,913FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles