Cover Wise Assicurazioni
1.8 C
New York
lunedì, Dicembre 5, 2022

Buy now

coverwisecoverwisecoverwise

Marco Salerno: la sua vita divisa tra i pazienti e l’arte

Marco Salerno, classe ’78 inizia a “scarabocchiare” sin da piccolo ed è affascinato dai primi anime, i robottoni di Go Nagai, primo Jeeg il robot, inizia a riprodurre episodio dopo episodio i suoi eroi. Ma il suo percorso di studi non ha nulla a che fare con il mondo dell’arte, infatti Marco si diploma come perito tecnico commerciale programmatore e si laurea in scienze infermieristiche. La sua passione per il disegno resta inconfutabile, inizia a disegnare fumetti per il gruppo dei Grind Comics, poi disegna una ministoria di Daryl Dark per la Cagliostro E–Press e successivamente chiamato da Michele De Paulis, autore di Partenopeide e Ostrakon, realizza illustrazioni e copertine a marchio LFA Publisher.

“Uomo Disonorato. Spada Disonorata” di Marco Salerno e Davide Schiano di Coscia

Quest’ultima ha pubblicato la trilogia “Uomo disonorato. Spada disonorata” che vede nel primo volume la sceneggiatura di Davide Schiano di Coscia mentre negli altri due un lavoro a tutto tondo di Marco Salerno. Nel frattempo, del suo lavoro da infermiere Salerno si è unito alla rivista “Gli scarabocchiatori di Zio Lò”.

Marco hai spaziato molto nella tua vita, negli studi e nel lavoro hai toccato settori diversi. Cosa ti appassiona di più?

“Beh sicuramente la mia vera passione è stata e resta il disegno, è ovvio, anche se io vivo di passioni alcune maggiori, altre minori ma posso asserire in tutta serenità che il disegno è la mia passione con la P maiuscola. Ovvio che tutte le altre esperienze mi hanno formato e hanno fatto sì che optassi per determinate scelte che mi hanno portato al punto in cui sono”.

Nel futuro ti vedi più disegnatore o infermiere?

“Domanda difficile, anche perché alla mia età progettare il futuro sembra quasi un paradosso, comunque per rispondere nel mio futuro mi vedrò sempre infermiere ma sarò sempre disegnatore, il disegno è una costante che mi ha accompagnato per tutta la vita e lo farà fino all’urna”.

Cosa consigli ai giovani che vogliono approcciarsi a questo mondo?

“Cosa consiglio? Beh l’unica cosa che mi sento di dire è che se l’idea di partenza è copiare disegni senza aver studiato anche un minimo è come condurre alla cieca e il disegno come la musica, la poesia e ogni forma di espressione è sempre frutto di duro lavoro e dedizione. Se si vuole migliorare bisogna sempre guardare ai propri lavori chiedendosi cosa manca anziché dire: guarda cosa ho fatto”.

Mi hai accennato che presto uscirà Amnesia Diner & Coffee, ci puoi anticipare di cosa parla?

“No, non presto, per ora è un concept che sto sviluppando assieme all’idea di uno spin-off da inserire in una riedizione di Uomo Disonorato. Spada Disonorata, volume unico. Unico spoiler: la torta di mele dell’Amnesia ha qualcosa di veramente speciale e Molly ne è la custode della ricetta. Per ora vi basti sapere questo”.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
3,595FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles