Cover Wise Assicurazioni
4.2 C
New York
martedì, Febbraio 27, 2024

Buy now

coverwisecoverwisecoverwise

Claudia Giannettino, la maestra dj candidata al “Dance Music Award”

La mattina insegna matematica e scienze tecnologiche in una scuola elementare, la sera invece, soprattutto nei weekend, fa la dj nei locali. Claudia Giannettino si divide tra queste due professioni e il doppio lavoro ha incuriosito pubblico e stampa. La talentuosa dj è tra i 10 migliori in Italia, infatti, è una delle finaliste del prestigioso “Dance Music Award” e precisamente nella categoria “Miglior Woman dj”. Nasce a Palermo il 3 maggio 1983 e a 17 anni si esibisce per la prima volta in un locale che contava circa mille persone. Bella, brava e intelligente, questo, il mix perfetto che descrive Claudia.

Claudia anzitutto ti aspettavi tutto questo clamore? Come lo stai vivendo e come lo stai gestendo?

“Onestamente no, ma devo dire che mi fa piacere vedere il calore di tutte le persone che mi stanno sostenendo. Nell’ ultimo periodo agli impegni scolastici e alle serate, si sono aggiunte le interviste; chiaramente non è facile, ma facendo qualche sacrificio e organizzando bene i tempi riesco a gestire tutti gli impegni”.

La mattina insegni e la sera suoni. Come sei organizzata riesci a gestirti e far combaciare le due professioni?

“Insegno ogni mattina dal lunedì al venerdì e il pomeriggio seguo diversi corsi di aggiornamento perché credo che la formazione continua sia indispensabile; i djset, per scelta, li faccio soltanto il venerdì e il sabato. In questo modo durante la settimana posso andare a letto presto ed essere riposata la mattina e nel week end posso dedicarmi serenamente ai dj set che spesso mi portano a viaggiare. La domenica è sempre dedicata ad altre mie passioni e a riposare chiaramente”.

Come è nato l’approccio o la passione per i due mondi?

“Da piccola ho sempre amato la musica, ricordo che all’ età di 11-12 anni frequentavo un locale che organizzava delle feste dalle 16:00 alle 20:00 per i più piccoli. Andavo con delle amiche e mentre loro ballavano in pista io stavo accanto la consolle e guardavo con ammirazione il dj che ai tempi suonava in vinile. Mi sono innamorata dei giradischi e della gestualità tanto da comprare l’ attrezzatura e iniziare questo percorso. Per quanto riguarda l’ insegnamento, ho sempre amato stare a contatto con i bambini, tanto che era mia intenzione aprire una scuola privata. Nel 2012 ho vinto il concorso a cattedra e da lì sono entrata di ruolo. Insegnare e trascorrere del tempo con i bimbi è una delle gioie più grandi della mia vita. Inoltre penso che il mio ruolo sia di grande responsabilità; i bambini di oggi saranno gli uomini e le donne della società di domani, quindi penso che trasmettere dei sani principi e il rispetto verso il prossimo e tutto cio’ che ci circonda sia importante”.

Con la musica che progetti hai? Sei intenzionata a creare qualcosa di tuo?

“Tempo fa ho avuto un primo approccio con la produzione, ma penso che richieda molto tempo che al momento purtroppo non ho. Amo fare le cose per bene quindi al momento ho messo da parte questo percorso, ma penso di riprenderlo a breve”.

Il rapporto con alunni e genitori com’ è? L’attività di dj suscita curiosità per loro? E viceversa quando i tuoi followers o fan sanno che la mattina insegni come la prendono?

“I genitori sono i miei primi fan, e mi sostengono sempre. Spesso quando le strutture lo permettono portano anche i miei alunni alle serate. I followers e i fan sanno del mio lavoro a scuola e spesso commentano i gesti meravigliosi che mi dedicano i bimbi come ad es. letterine, cioccolatini, fiori ecc…”.

Per il futuro oltre la musica che progetti hai? So che comunque ti hanno contattato per nuove collaborazioni.

“Sicuramente continuerò con i djset e quando avrò più tempo mi dedicherò anche alle produzioni. Ci sono dei progetti che partiranno a brevissimo, ma ancora non posso rivelarli”.

In generale, nella vita cosa è importante per te e che consigli daresti ai ragazzi?

“Dico sempre ai miei bambini che se hanno un sogno o un obiettivo nella vita devono impegnarsi al massimo per raggiungerlo essendo sempre corretti e onesti, senza arrendersi o scoraggiarsi di fronte agli ostacoli o alle sconfitte perché la costanza e l’impegno vengono sempre ripagati”.

Related Articles

Stay Connected

0FansLike
3,913FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles